Storytelling

Sempre più spesso si sente parlare di storytelling in ambito di comunicazione. Un semplice spot, spesso, dice poco o dice qualcosa che si dimentica velocemente.
Se invece si riesce a raccontare qualcosa, qualcosa di vero, beh… dallo spot si può uscire e si può finire nella vita vera, quel territorio dove si tocca il consumatore, in profondità.
Un pò quello che è successo con il caso Novak/Sharapova ( lui la ama alla follia e non lo ammette…).
Da uno spot pallosissimo per Head della bella tennista, si è arrivati ad una surreale conferenza stampa, tutto a vantaggio dello spettatore, del giornalista, dell’utente.
I più arguti tra di voi diranno: “E la marca?”. In questo caso è di contorno, ma chi lo sa…magari tra un pò ci chiederemo: “Qual’era quullo spot con i tennisti…lui e lei..mi sembra della Head…”.
A voi l’idillio:

Il tutto nasce dall’odio ( …questo è vero amore, ve lo dico io) che Novak ha sempre mostrato nei confronti della Sharapova:

Trovato qui!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...